Il mito del principe azzurro

“Il mito del principe azzurro si lega a tutte quelle personalità femminili incompiute che continuano a cercare nel partner tutte le caratteristiche positive che da bambina avevano attribuito al padre, aspettandosi fondamentalmente dal partner attuale protezione, comprensione ed accoglimento incondizionati.
In tale immaturo dominio emotivo si inseriscono tutte quelle donne che non riuscendo mai a trovare l’uomo giusto vivono una profonda insoddisfazione. Ciò si manifesta sotto forma di errori seriali nella scelta del partner perchè la fissazione infantile al modello paterno vissuto come ideale e desiderabile, porta a ricercare inconsapevolmente e nevroticamente, in ogni partner, la figura paterna mitizzata, quella cioè che è in grado di offrire protezione e rassicurazione che nella realtà non si riesce a donare a se stessi autonomamente, come dovrebbe accadere in un sano processo di evoluzione e crescita psicologica. Queste donne sono, in buona fede, saranno eternamente insoddisfatte e critiche nei confronti degli uomini, poiché non riescono a scindere e distinguere le inconsce aspettative legate all’immagine paterna idealizzata, da una visione matura ed integrata delle capacità di accoglimento e dono da parte dell’altro. Ma soprattutto non riescono a sviluppare una autonoma capacità di contenimento ed amorevolezza nei confronti di sé. In altri termini è come se fosse naturale che il completamento emotivo, la protezione e la sicurezza che originano un’integra e sana visione di sé, dovessero arrivare sempre dall’altro, restando inevitabilmente deluse, fino al punto di vivere il rifiuto e la frustrazione delle proprie aspettative come un fatto inevitabile e naturale.
La evoluzione temporale di tale stato disfunzionale condurrà al punto in cui anche la presenza di un partner realmente capace di offrire contenimento, cura ed amore verrà inconsciamente rifiutata a causa dell’incapacità della donna di gestire le emozioni e le situazioni derivanti da una relazione sentimentale realmente coinvolgente ed intima.”

Vittorio Paola

.

tumblr_na3gbu9Avj1tihsebo1_400

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...