Messaggi disegnati dalla luce <3

on

 

14611085_1148037485283347_4334728118866338645_n

Scritta arrivata in modo paranormale con tecnica Downey un paio di mesi fa, manca la T all’inizio (ti amo – cuore – mio) da parte di qualcuno dei tanti affetti cari che recentemente hanno oltrepassato il velo.
Da qui ho capito che bisogna imparare, nei limiti dell’evidente, ad interpretare cio’ che arriva… se manca una sola lettera si aggiunge… se ci sono simboli o disegni si fanno entrare nel contesto… Il mondo quantico non e’ prettamente lineare (queste considerazioni sono assolutamente personali)…
Ieri sera con mia grande felicita’ ho scoperto che a forza di sforzare tutti i giorni gli occhi e il cervello nella comprensione e visione di immagini multidimensionali, si sta riattivando la vista sottile, soppressa da piccolina perche’ quando chiudevo gli occhi non riuscivo a dormire dato che continuavo a vedere luci e oggetti oltre le palpebre. Al momento ho visto solo una manciata di secondi di paesaggi montani nell’oscurita’ illuminati da fantastiche aurore boreali. Non sono in grado di dire se il paesaggio che ho visto sia in astrale o sulla Terra  

L’Avventura continua…. :*

.

.

.

.

Annunci

2 Comments Add yours

  1. wolfghost ha detto:

    Eh, interessante, indubbiamente. Ho letto anche un tuo precedente articolo sull’argomento.
    Mi interesso di questi fenomeni fin dal tempo della lettura di “Le prove scientifiche della vita dopo la morte” dei coniugi Solomon, che ho successivamente seguito sulla loro pagina facebook per un po’, nonché, per la metafonia, con gli incredibili risultati di Marcello Bacci.
    Oggi quello che un tempo era appannaggio di pochi e diventato di uso comune e lo ritrovo in tanti siti. Ovvio che il rischio di pareidolia è sempre presente, ma a volte è obbiettivamente difficile spiegare ogni “apparizione” tramite essa.
    Complimenti per i risultati, so che prende tanto tempo e pazienza riuscirci.
    http://www.wolfghost.com

    Liked by 1 persona

    1. CK ha detto:

      Grazie Wolf, il tempo impiegato e’ veramente tanto ma e’ diventata una piacevole pratica quotidiana…anche perche’ il canale percettivo che favorisce la metavisione si sta perfezionando, come sai in tutte le cose e’ questione di pratica continua 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...