L’umanitá é veramente terrestre?

5d925-separatore

Un ambientalista americano sostiene che gli esseri umani non sono originari del pianeta Terra, ma furono inseriti sul pianeta dagli extraterrestri decine di migliaia di anni fa. Il dottor Ellis Silver ha annotato una serie di caratteristiche fisiologiche per presentare la sua tesi, in un suo nuovo libro, del perché gli esseri umani non si sono evoluti assieme ad altre forme di vita sulla Terra.

humans-et-300x166

Si va dagli esseri umani che soffrono di problemi alla schiena – e ciò suggerisce che ci siamo evoluti in un mondo con meno gravità – fino all’avere, molto facilmente, scottature dovute al sole e difficoltà nel partorire. Il dottor Ellis ha indicato che mentre il pianeta soddisfa, nella maggior parte, le necessità degli esseri umani, talvolta non serve agli interessi della specie, così come lo immaginarono gli extraterrestri che ci hanno portato. Nel suo libro, HUMANS ARE NOT FROM EARTH: A SCIENTIFIC EVALUATION OF THE EVIDENCE (Gli umani non sono della Terra: Una valutazione scientifica delle prove), l’ecologista scrive che la razza umana possiede dei difetti che segnala essere “non di questo mondo“.

L’umanità è, presumibilmente, la specie più altamente sviluppata sul pianeta, eppure è sorprendentemente inadeguata e mal equipaggiata per l’ambiente medio della Terra, “affetti dalla luce solare, una forte avversione per alimenti di origine naturale, ridicoli alti tassi di malattie croniche, e molto di più“. Il dottor Ellis afferma che gli esseri umani possono soffrire di problemi alla schiena, perché si sono evoluti in un mondo con una minore gravità. Ha anche detto che è strano che le teste dei bambini siano così grandi, e ciò rende difficile per le donne dargli alla luce, col rischio di provocare la morte della madre e del bambino.

Nessun’altra specie autoctona di questo pianeta ha questo problema, ha aggiunto. Egli, inoltre, ritiene che gli esseri umani non sono progettati per essere esposti al Sole come lo sono sulla Terra , e che non possono prendere il Sole per più di una settimana o due – a differenza di una lucertola – e non possono stare esposti al Sole tutti i giorni senza problemi. Inoltre, Il dottor Ellis sostiene che gli esseri umani sono sempre ammalati e questo potrebbe essere perché i nostri orologi biologici si sono evoluti per aspettarsi un giorno di 25 ore, come comprovato da ricercatori del sonno.

“Questa non è una condizione moderna, gli stessi fattori possono essere monitorati dalla storia del genere umano sulla Terra“, ha detto. Egli suggerisce che i Neanderthal e l’Homo Erectus si incrociarono con un’altra specie, forse proveniente da Alpha Centauri, che è il Sistema Stellare più vicino al nostro Sistema Solare, a circa 4,37 anni luce di distanza dal Sole. Il dottor Ellis ha aggiunto che molte persone sentono di non appartenersi e si sentono come a casa sulla Terra.“Questo suggerisce (almeno per me) che l’Umanità possa essersi evoluta su un altro pianeta, e potrebbe essere stata portata qui come una specie altamente sviluppata“.

“Una delle ragioni per questo (…) è che la Terra potrebbe essere un pianeta prigione, dal momento che sembra di essere una specie naturalmente violenta e che staremo qui fino a quando impareremo a comportarci correttamente“, ha detto. “La mia tesi propone che l’Umanità non si è evoluta da quel particolare ceppo di vita, ma si è evoluta altrove e trasportata sulla Terra (completamente evoluta come Homo Sapiens) tra i 60.000 e i 200.000 anni fa“, ha spiegato. Mentre altri scienziati hanno dichiarato che alcuni batteri sono arrivati sulla Terra dallo Spazio, Chris McKay, un astrobiologo della NASA, ha affermato che se si balzasse alla conclusione che sia vita extraterrestre sarà come fare “un grande salto”.

Il professore Wainwright, dell’Università di Sheffield ha in programma di approfondire la questione, e crede che la vita non abbia avuto origini sulla Terra e che arrivi costantemente dallo Spazio.

Traduzione e adattamento a cura di Antonio De Comite tramite Google Translations.

fonti:  correodelorinoco.gob.ve             altrogiornale.org

5d925-separatore

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    Un argomento molto profondo.. e non facile da approfondire con due parole.. Io ovviamente parlo per me stessa e di quello che approvo ogni tanto. Sinceramente dentro di me c’è qualcosa che mi dice che io non appartengo a questo pianeta (non sento questa sensazione della patria)

    Naturalmente c’è sempre questo desiderio di aver bisogno un supremo un Dio a cui ci rivolgiamoci in caso di bisogno.. e lui incolpiamo anche per quello che abbiamo causato.. ho dubbi sul fatto di un Dio come noi lo abbiamo conosciuto attraverso le religioni e la mitologia..

    Ho la sensazione che li fuori nel universo sono essere come noi alcuni molto più elevati altri uguali a noi e altri ancora molto primitivi..

    forse la Terra e un luogo di test dove impariamo a sviluppare la coscienza del bene (anche se mi sembra che siamo ancora anni di luce di distanza a quello svilupamento)

    Non so da dove arriviamo o cosa siamo (creati o evoluti) ma so che siamo una delle specie più primitive su questa terra.. nemmeno gli animali sono così spietati come l’essere umano..

    Forse la morte ci porta veramente a casa.. mah

    Buona giornata cara Cristina Bussi ❤

    Liked by 1 persona

    1. CK ha detto:

      Sono argomenti che fanno molto pensare, soprattutto perche’ stimolano l’intuizione… Le cose che hai detto sono molto logiche nfatti, chissa’ perche’ ci sono ancora molte persone che pensano non solo che gli extraterrestri non esistano, ma che noi non ci abbiamo niente a che fare 🙂
      Buona giornata a te cara Pif ! 🙂

      Mi piace

      1. Rebecca Antolini ha detto:

        Crediamo in Dio e non sappiamo nemmeno se esiste veramente come viene descritto nella bibbia… siamo certi che la bibbia e veramente un libro ideato da lui?

        ci sono tropi domande … trovo più logica nella esistenza di un essere del cosmo mio fratello maggiore 😉

        buona serata a te 😉

        Liked by 1 persona

  2. Silvia ha detto:

    Ci siamo guastati dopo insomma! 😛
    Beh ogni tanto capita di sentirsi un extraterrestre, ma questo riguarda un altro discorso, a parte gli scherzi bell’articolo e molto interessante, buon pomeriggio 🙂

    Liked by 1 persona

    1. CK ha detto:

      Hai ragione Silvia, a volte vien proprio da pensare “ma che ci sto a fare io qui” 😀 Buon pomeriggio a te 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...