Vivere senza cibo: Il Respirianesimo.

il

5d925-separatore

Quello che mi e’ piaciuto di questa intervista, per una pratica alimentare che io non potreI MAI seguire, e’ l’assoluta democraticità di chi la espone. Nessuna voglia di convincere gli altri per i propri ideali, nessuna sofferenza divina da imporre. Una frase su tutte mi ha fatto avvertire un enorme senso di liberazione e di affrancamento millenario: “……….questo significa che USCIAMO DALLO STATO DI PREDAZIONE, stiamo in pace, abbiamo risolto tutto”. La prossima vita, forse. Mi piacerebbe tantissimo! Questa ormai me la sono giocata… Al meglio, per le mie piccole capacità.

5d925-separatore

5d925-separatore

“Vivere senza cibo nutrendosi solo di energia. E’ l’alimentazione pranica, l’ultima frontiera dell'”alimentazione”. Un tipo di disciplina conosciuta anche come inedia o respirianesimo la cui pratica, spesso legata all’immagine di strani santoni indiani o eremiti di epoche passate che, complice anche internet, si sta diffondendo anche in Italia. Su Facebook il gruppo ‘Alimentazione pranica’, aperto a febbraio con l’intento di “condividere esperienze” sul tema, conta a oggi 845 membri.

Ma è davvero possibile vivere senza cibo? “E’ la stessa domanda che mi sono posto anche io quando – racconta all’Adnkronos Nicolas Pilartz, fondatore del gruppo Facebook – mi sono imbattuto per la prima volta in un documentario che parlava di questo fenomeno. Mi sono detto: ‘è una pazzia ma se è possibile è una cosa meravigliosa e voglio farla anch’io’. Per questo mi sono documentato, ho letto libri, ho fatto ricerche e ho scoperto che sono sempre esistiti nella storia personaggi che riuscivano e riescono tutt’ora a sostenersi senza cibi solidi e liquidi. Il nutrimento viene dall’energia, Prana in indiano, Chi in cinese. E avviene in modo naturale da sempre perché il nostro corpo è predisposto a nutrirsi di energia. Così ho deciso di provare su me stesso e ora – dice Nicolas – sono tre anni che mi alimento pranicamente”.

Ma come si può alimentarsi pranicamente, ovvero vivere senza cibo e successivamente anche senz’acqua e non deperire, non morire? “E’ un cambiamento di credenza, se tu pensi che dopo una settimana andrai a morire questo succederà – afferma Nicolas – oggi ce lo spiega la fisica quantistica, in ogni cosa c’è l’influenza della nostra credenza”. Comunque per arrivare ad alimentarsi solo di energia c’è bisogno di un percorso di apprendimento.

“E’ una cosa per tutti, ma come per tutti può essere diventare cintura nera di arti marziali: non avviene in un giorno. Bisogna provare gradualmente su se stessi e vedere come può funzionare su di te. È un percorso di gioia – sostiene Nicolas – in cui ognuno deve fare quel che si sente di fare. Non bisogna soffrire. Il digiuno può assomigliare all’alimentazione pranica ma la differenza è sostanziale e sta nel fatto che con l’alimentazione pranica non ti nutri delle tue riserve ma dell’energia del cosmo e quindi non ti indebolisci ma anzi ti rafforzi, ti disintossichi, ti senti meglio e aumenta l’armonia con tutto ciò che ti sta intorno. E’ molto bello. Senti un’espansione della coscienza, della disponibilità, dell’amore”.

“Io ho incominciato tre anni fa. Premetto che sono ateo, fumavo, bevevo l’alcol, ero onnivoro. Il percorso l’ho fatto da solo ma appoggiato e seguito dalla mia fidanzata che era una naturopata. Consiglio a tutti di farsi seguire da una persona di cui ci si fida, che si tratti di un medico o di un amico”.

Per approcciarsi correttamente e senza rischi all’alimentazione pranica esiste una sorta di protocollo. “Si chiama il processo dei 21 giorni in cui – spiega Nicolas – bisogna stabilire tre criteri: il peso non deve scendere (per lo meno non tanto perché una minima perdita di peso all’inizio è fisiologica in quanto il corpo disintossicandosi si sgonfia), non bisogna perdere energia, perché altrimenti significa che il tuo corpo non ha capito ancora come assorbire nutrimento dall’energia cosmica e sta invece consumando la propria.

continua a leggere QUI

fonte: adnkronos.com

5d925-separatore

.

.

.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...