Invertire la tendenza

il

Sorvolo A FATICA su una notizia che ho trovato sulla home di Facebook, stamattina… l’impulso è stato quello, fortissimo, di divulgare e replicare per la gravità di ciò che ho letto… Ma effettivamente, cambia qualcosa? Continuare a lamentarsi e recriminare, sapere che c’è una montagna di marcio in giro, SERVE EFFETTIVAMENTE A QUALCOSA?
E’ un pò come in battaglia: più affini le armi, più trovi lotta e resistenza dall’altra parte. Diventa un modo di pensare, di comportarsi, di vivere. Si va in lotta perfino col vicino di casa per cose che un tempo avremmo definito delle benemerite stronzate. L’abitudine alla lotta è una cosa deleteria, attrae continuamente cose per le quali lottare. E’ un pò come quella persona che, dice lei, le capitano tutti uomini sbagliati. In realtà non le capitano, se li sceglie con attenzione! Stiamo perdendo la capacità di guardare oltre, ci stiamo facendo inghiottire dalla melma che, più la buttiamo addosso a tutti, più ne veniamo sommersi. E’ difficile invertire la tendenza dell’impulso, ne so qualcosa. Eppure, a conti fatti, è proprio questa inversione di tendenza che ci salva. Perchè non si tratta di reprimere, ma di evitare farsi agganciare dentro, non cascarci, non dargliela vinta, a costo di isolarsi mediaticamente da tutto. Senza alcuna notizia, il mondo scorre sereno, lento, ordinato. La caoticità dell’ansia e della tensione svanisce, si torna a pensare a piccoli passi, più umani, alla nostra portata di cose da fare che, un passetto dopo l’altro, portano lontano. Anche le chiacchiere in strada o tra amici, al supermercato, etc., se sono solo lamentele e critiche, passiamo oltre, non ci servono e non sono produttive. Parliamo di meno e soprattutto leggiamo di meno quello che contribuisce ad alimentare questo tam tam della distruzione: ricordate che ciò di cui parlate spesso e che vedete come immagine nella mente, si avvera sempre. Se possiamo fare qualcosa di buono, si fa. Detto ciò, auguro a tutti noi una buona giornata… Se proprio non si riesce ad essere felici, perlomeno evitiamo che le notizie ci distraggano dalla nostra voglia di essere e restare sereni. Quando la porta che è aperta tira vento, la si chiude. Un abbraccio a tutti voi!

Cri 🙂

 

Immagine

Annunci

14 commenti Aggiungi il tuo

  1. masticone ha detto:

    Parli come un libro stampato
    Sposò tutto ciò che dici
    Proprio ogni cosa
    Ma come sai bene esiste una parte razionale e una emotiva
    A un drogato se gli parli per ore sul fatto che razionalmente e’ sbagliato farsi lo convinci
    Poi esce e corre dallo spacciatore
    Che voglio dire?
    Che e’ una corsa a due velocità e non per niente esistono gli psicologi
    Detto tutto questo:
    Qual era la notizia che ti ha fatto incazzare?
    😍😍😍😍😍

    Mi piace

    1. CK ha detto:

      E’ che la parte emotiva va in automatico, questo è il fatto… se riesco ad esserne consapevole la aggiro e sto molto, molto meglio 🙂

      Mi piace

  2. in fondo al cuore ha detto:

    Hai assolutamente ragione…..la cosa migliore è evitare certi soggetti che amano solo tirarti dentro alle polemiche, buon fine settimana! 🙂

    Mi piace

  3. CK ha detto:

    Non è facile evitare di essere agganciati da questa dinamica distruttrice….e nemmeno si può reprimere con forza… Allora per qualche tempo fa bene fare un bel reset informativo… 🙂 Grazie cara, buon W.E. anche a te !

    Mi piace

  4. liù ha detto:

    Sembra facile fare un reset informativo! Non immagini quanto ci vorrei riuscire,solo che poi la voglia di informazioni ha la meglio ed io mi ritrovo più ansiosa e angosciata di prima!
    Ciao Cri,buon fine settimana ! 😀

    Mi piace

    1. CK ha detto:

      Ciao liù 🙂 Sto leggendo un bel libretto, adesso ne faccio un post così ti rendi conto di che parla, a proposito di reset 🙂 Buona domenica…qui pioviggina ed è nuvoloso…ma sento a pelle il sole dietro le nuvole, non tarderà 🙂

      Mi piace

  5. Bloom2489 ha detto:

    Sono davvero d’accordo con te, e felice di aver trovato il tuo blog, mi piace molto (:

    Mi piace

    1. CK ha detto:

      Ciao Bloom, benvenuta e grazie 🙂

      Mi piace

  6. ohmarydarlingblog ha detto:

    Non lo so, più vado avanti e più lascio correre, ho capito che si ottiene di più con la diplomazia. Questione di età credo

    Mi piace

    1. CK ha detto:

      Benvenuta Mary, buona domenica 🙂

      Mi piace

  7. CK ha detto:

    L’età sicuramente insegna che con la lotta, si ottiene spesso l’effetto contrario, oppure se ci sono risultati, sono di breve termine… D’altro canto la diplomazia, se costretta, prima o poi provoca rabbia e risentimento difficili da debellare e che magari si somatizzano. Non è una questione da poco, cara amica, trovare ‘isolamento dai nostri processi emotivi pur restando nella dinamica quotidiana. Credo che però non abbiamo scelta, una via per la serenità siamo costretti a trovarla 🙂

    Mi piace

  8. Claudio Torchio ha detto:

    Purtroppo credo faccia parte delle strategie manipolatorie, le stesse per le quali nei TG dopo due o tre minuti di notizie politiche si comincia ad assistere a sequele di notizie su omicidi e disastri, per mantenere quel livello di paura che serve per tenere il controllo.
    Invertire la tendenza non è facile ma si può fare 😉
    Un abbraccio
    Claudio

    Mi piace

    1. CK ha detto:

      Almeno ci proviamo 😉 Ciao!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...